Come scegliere l’arredo della cameretta?

Share

c_DM_15_39_BAM CULLA+CORDA-.indd

Come scegliere l’arredo per la cameretta?

Sembra semplice scegliere gli accessori e i mobili, per accogliere il bambino e creare per lui un nido sicuro ed accogliente. Ma in realtà non sempre lo è.

Infatti ci sono tantissime cose, che possono sembrare sicure ma che in realtà, se male utilizzate rappresentano un pericolo per il piccolo.

E allora cosa fare?

Basta sapere le esigenze del piccolo, a seconda della sua età, ed assicurarsi del corretto utilizzo delle cose.

Per prima cosa bisogna pensare a:

  • Comodità
  • Semplicità
  • Igiene
  • Sicurezza

Poi è necessario pensare alle diverse esigenze del bambino:

  • riposo
  • cambio/igiene
  • gioco

Si dovrà prestare molta attenzione ai materiali e agli accessori e dovranno essere rispettate le norme igieniche e di sicurezza, evitando tutto quello che può rappresentare un pericolo per il piccolo.

Gli accessori “indispensabili”:

  • la culla
  • il lettino con sponde
  • il fasciatoio
  • la vaschetta per il bagnetto

Questi sono gli elementi che andranno a comporre la cameretta. Sono indispensabili? No. Sono utili? Si.

Per esempio la vaschetta per il bagnetto può essere una cosa in più se avete un lavabo molto grande.

Oppure il fasciatoio può essere una cosa in più se avete dei cassetti o armadi dove mettere le cose del bambino.

La verità è che le esigenze cambiano a seconda del genitore, del bambino e della propria casa.

Come scegliere la culla?

Una nota importante per la scelta della culla, oltre all’estetica, è la possibilità di spostarla facilmente da un’ambiente all’altro: quindi la leggerezza e se ha delle ruote. Per il materasso, che dovrà avere la stessa grandezza della culla, potete scegliere quelli in fibre naturali, cioè crine o cotone, di consistenza rigida. Il cuscino, per i primi periodi potete anche evitarlo, oppure deve essere anti-soffoco e non più alto di 4 cm. In commercio troverete anche i famosi “paracolpi”, che dovrà essere in cotone, imbottito e facilmente lavabile.

Potete anche usare i “paracolpi” ma con le dovute accortezze.

Dovete fare attenzione che il bambino non rischi di appoggiare il viso sul paracolpi e non avere la possibilità di liberarsi. Il bambino deve essere libero di muoversi nella culla e nel lettino, soprattutto la testa deve essere libera da costrizioni.

Quindi non costringetelo in una posizione specifica.

Per il resto della cameretta, un consiglio per le mamme: scegliete un pavimento facile da pulire e che non deve essere trattato con materiali pericolosi o tossici. Naturalmente anche la pittura o il rivestimento delle pareti dovrà essere atossico e facilmente lavabile. Potete scegliere i colori pastello non troppo forti, per trasmettere tranquillità al piccolo. Totale libertà nella scelta del colore: non è detto che si debba usare per forza o il rosa o l’azzurro in base al sesso.

Nella stanza usate della luce modulabile non dovrà essere troppo forte e l’ideale è sistemare dei punti luce in punti strategici, ad esempio vicino al fasciatoio, per illuminare mentre si fa la toeletta e il cambino, o ancora, vicino alla culla per rassicurare il bambino durante il sonno.

Detto ciò, vi auguro buon lavoro:-)

Un saluto da Ostetrica Roma Massenzi

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *