Aspetti psicologici: diventare Mamma e Papà

Home Forum AVERE UN BIMBO: CHE SIGNIFICA? Aspetti psicologici: diventare Mamma e Papà

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  ostetrica_massenzi 6 anni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #128

    ostetrica_massenzi
    Amministratore del forum

    La gravidanza, il parto ed il diventare genitore è il percorso più intenso, complesso e straordinario nella vita di una persona!

    Anche se il momento nel quale l’uomo e la donna si sentirà genitore per la prima volta non dovesse essere lo stesso, in questo periodo paure e pensieri, di qualsiasi tipo, affollano la mente sia della futura mamma sia del futuro papà.

    E’ importante ricordare che quando nasce un bambino, nascono anche due genitori; e non è detto che questi “novelli genitori” abbiano già avuto esperienze con pannolini e bagnetti, nottate insonni e con le “famose” coliche dei primi mesi.

    Quindi è essenziale iniziare a pensare che presto ci sarà un vero e proprio cambiamento nella gestione della vita quotidiana.

    Abbiamo capito che la nascita di un bambino cambia la vita dei suoi futuri genitori, ma in che modo?

    I futuri genitori dovranno iniziare a pensare e a riconoscersi “genitori” e non più “figli”.

    L’attenzione sarà rivolta principalmente al bambino, e la coppia diventerà una triade.

    Durante la gravidanza i futuri genitori, molto spesso, fantasticheranno sul loro bebè; in particolare sul suo aspetto, sul suo carattere, sul suo futuro e sulla relazione genitoriale.

    Pensieri comuni possono essere:

    • Sarà bello come la mamma
    • Avrà gli occhi del papà
    • Sarà un bambino allegro e simpatico
    • Da grande farà…
    • Ci capiremo al primo sguardo

    Queste riflessioni, pur essendo normalissime, possono certe volte creare ansia e paura nel genitore.

    E’ importante pensare che il bambino, anche se piccolino, è comunque una persona con un suo carattere e con dei bisogni ben specifici.

    Con un pochino di tempo imparerete a conoscervi e a capire i suoi e i vostri bissogni!

    Molti “mamma e papà” sentiranno una forte ansia al solo pensiero che il loro piccolino possa stare male, e alle capacità genitoriali:

    • Sarà sano?
    • Sarò capace di educarlo?
    • Sarò un bravo papà/mamma?

    Numerosi dubbi potranno riguardare anche il rapporto di coppia:

    • Come cambierà il nostro rapporto?
    • Ci sarà ancora tempo solo per noi due?
    • Il nostro amore resisterà alle difficoltà?

    Quindi bisogna tenere a mente che è normale e sano avere ansie, dubbi, paure!

    Tutte queste emozioni dovranno essere canalizzate positivamente, e non dovranno impedire di vivere al meglio e serenamente questo prezioso ed unico periodo: la gravidanza! 

    Però può capitare di non riuscire a gestire tutto quanto e di sentirsi sopraffatti.

    E’ il caso di chiedere aiuto, senza vergognarsi:

    la tua Ostetrica ti saprà accompagnare in questo viaggio senza giudicare, ascoltando, sostenendo ed aiutando con consigli pratici e professionali.

La discussione ‘Aspetti psicologici: diventare Mamma e Papà’ è chiusa a nuove risposte.