Ipertensione in Gravidanza

Share

 

 

L’ipertensione in gravidanza è una situazione patologica che mette a rischio la salute materna e fetale.

L’ipertensione in gravidanza può avere due origini diverse:

  • la donna è ipertesa prima della gravidanza (ipertensione preesistente);
  • la donna diventa ipertesa con la gravidanza (ipertensione gestazionale).

Viene considerata ipertesa la donna che ha una pressione arteriosa ≥140/90 mmHg.

L’ipertensione gestazionale insorge dopo la 20° settimana di gravidanza, poichè dipende da un deficit placentare. Infatti quando c’è ipertensione gestazionale, c’è il rischio di IUGR (ritardo di crescita intra uterino) in quanto si riduce la perfusione ematica a livello della placenta e il feto riceve meno sostanze nutritive.

L’ipertensione gestazione può portare a gravi conseguenze se non trattata e tenuta sotto controllo:

  • pre-eclampsia è una grave complicazione che si può verificare negli ultimi mesi della gravidanza ed anche nel puerperio, in cui l’ aumento della pressione arteriosa si associa alla presenza di proteine nelle urine, indicando un danno renale.
  • eclampsia, è l’evoluzione della pre-eclampsia. E’ una condizione molto pericolosa che mette a rischio la vita la gravida.

Quindi, in gravidanza, è molto importante tenere sotto controllo la pressione arteriosa attraverso:

  • controlli periodici della pressione
  • alimentazione sana
  • attività fisica moderata
  • farmaci se prescritti
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *